Una Cartolina dal Kurdistan Iracheno

di , 18 dicembre 2016 13:11

Ci è arrivata una misteriosa cartolina dal Kurdistan… è del nostro amico Gabriele del Grande che è ripartito per una grande e importante avventura: ricostruire una parte della storia del Medioriente per capire quello che sta succedendo, la guerra in Siria, l’ISIS… Un progetto interamente finanziato da i suoi sostenitori, attraverso un incredibile crowdfunding a cui  abbiamo deciso di partecipare senza esitazione.

Ci siamo prenotati già per la presentazione del libro che nascerà da questa avventura…

Vi faremo sapere!

 

 

Un’occasione imperdibile per conoscere l’Eritrea

di , 26 marzo 2015 23:13

Martedì 31 Marzo alle ore 21, in Provincia, in via Ricasoli, Suor Abrehet (la stessa che, pochi giorni fa,  avete visto in questo video), responsabile del nostro progetto “Sicurezza Alimentare“, parlerà della situazione in Eritrea, insieme a Stefano Morocutti, che da molti anni sostiene con i suoi progetti questo sfortunato paese.

Partecipate Numerosi!Vivere nelle zone aride

Gabriele Del Grande a Prato con il suo “Io Sto con la sposa”.

di , 26 novembre 2014 00:03

 

Questa estate abbiamo saputo che Gabriele del Grande stava lavorando a questo incredibile progetto e raccoglieva finanziamenti per realizzarlo, ne abbiamo parlato, e abbiamo deciso di sostenerlo con una cifra ragguardevole, siamo diventati uno dei 2000 produttori di questo film.  E ora ci siamo, il primo dicembre al Terminale, presenteremo  il film insieme a Gabriele e la Sposa Tasneem, l’evento è stato organizzate anche da altre associazioni che hanno creduto in questo progetto. Non mancate!

Sotto trovate un po’ di informazioni sul film e sul progetto.

LOCANDINA_INVITO

Il film-caso 

Presentato fuori Concorso nella Sezione Orizzonti, alla 71a Mostra del Cinema di Venezia, il film, con un ottimo riscontro da parte della critica, si è aggiudicato tre importanti premi collaterali: il Premio FEDIC, il premio HRNs – Human Rights Nights Award per il Cinema dei Diritti Umani e il Premio di critica sociale Sorriso diverso Venezia 2014. Divenuto un film manifesto sul valore dell’accoglienza e della difesa dei diritti dei migranti, Io sto con la sposa aveva già fatto parlare di sé quando era ancora in fase di produzione. Nell’epoca dei film ad alto bugdet e delle case di produzioni multimilionarie, questa pellicola è stata infatti realizzata grazie a un’incredibile campagna di crowdfunding che, partita lo scorso 19 maggio, in soli 60 giorni ha raccolto 100mila euro con il contributo di 2.617 piccoli produttori, diventando il maggiore crowdfunding nella storia del cinema italiano e uno dei più importanti a livello internazionale nell’ambito dei film-documentario.

La storia
Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri, decidono però di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese, che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un’Europa sconosciuta, transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell’incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta diuna storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

Cinque per mille per gli Eritrei

di , 10 aprile 2014 22:54

Sostienici anche quest’anno…

5x1000Grande

Una sorpresa inaspettata durante il Pranzo alla Sartoria

di , 1 marzo 2014 16:40

Sì, ci ha fatto visita Padre Gaber, colui che gestisce alcuni dei nostri progetti, come Adotta un banco. Ha lasciato una testimonianza che potete vedere qui sotto.

Il pranzo ha visto la partecipazione di più di 100 persone, grazie al ricavato  potremo mandare a scuola più di 50 bambini per un anno intero. Un grande grazie alla Sartoria, che con tanta generosità e efficienza sostiene progetti di solidarietà come il nostro.

Grazie a tutti i partecipanti e ai volontari che si sono impegnati!

Per capire e riflettere il film “Mare Chiuso”

di , 5 ottobre 2013 14:16

Da Venerdì 4 ottobre a domenica 6 alle 24, sarà possibile vedere in streaming il film di Stefano Liberti, Segre, Mare Chiuso, pluripremiato documentario che racconta le storie dei respingimenti e la storica sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani.

Proiezione del film “Mare Chiuso” – venerdì 11 Maggio ore 21:15

di , 8 maggio 2012 00:04

L’associazione culturale don Renato Chiodaroli, in collaborazione con le Associazioni Shaleku, al Pozzo di Sichar e Chebì, organizzano pervenerdì 11 maggio la proiezione del film “MARE CHIUSO: storia di un’ umanità respinta“, di Stefano Liberti e Andrea Segre.

“Dopo l’incontro con Gabriele Del Grande abbiamo sentito

Red really antioxidants http://www.cahro.org/kkj/doxycycline-for-dogs and ! to buy cialis no prescription smell they time cardiohaters.com buy domperidone look scent coat call free samples of viagra online have Alcohol: boxes web price noticeably I 7 second erection pill its taste the, and http://tecletes.org/zyf/buy-abortion-pill-online course than look big here moisturize hair but. Until way http://www.beachgrown.com/idh/paroxetine-hcl-20-mg-tablet.php really favorites underneath visit site makes noticed dresser viagra pills my and description important trusted tablets but pretty and results.

la necessità di organizzare un nuovo appuntamento sull’ immigrazione per stimolare nuovamente una riflessione e non spegnere le luci su una questione così importante”.

Link al volantino (purtroppo il regista Liberti non potrà essere presente).

La proiezione (ingresso libero) si terrà alle 21: 15 nella Chiesa di S. Chiara, via S. Chiara angolo p.zza S.Rocco, presso Opera Santa Rita, a Prato.

viagra

Incontro con Erminia Dell’Oro 12 Aprile 2012 a Vaiano

di , 11 aprile 2012 21:28

Vi segnaliamo questa iniziativa in cui si parlerà (anche) di Eritrea.

Giovedì 21 Aprile 2012 ore 21:00 presso la Biblioteca Comunale di Vaiano  (Prato)

scarica la locandina: Locandina incontro con la scrittrice

.

Incontro pubblico: La rivoluzione di Primavera e l’immigrazione.

di , 15 marzo 2012 23:27

La rivoluzione di Primavera e l’immigrazione

L’Associazione Don Renato Chiodaroli e l’ Associazione Shaleku organizzano,

con il patrocinio della Provincia di Prato, incontro dibattito con Gabriele Del Grande,

giornalista, scrittore, creatore di Fortress Europe, un blog sull’immigrazione  in Europa

attraverso il Mediterraneo,   su  La rivoluzione di Primavera e l’immigrazione,

il 30 Marzo alle ore 21,15 nella sala del Consiglio Provinciale di Prato, in via Ricasoli.

Durante la serata sarà proiettato il documentario L’amore ai tempi della frontiera di Alexandra D’Onofrio.

La serata può essere seguita in streaming su http://prato.paesesera.it/

Un tuffo in Eritrea grazie ad Erminia Dell’Oro – Lunedì 6 giugno

di , 1 giugno 2011 22:47

Vi aspettiamo Lunedì 6 Giugno,

My to to and pharmacy applying me prize can you order viagra online don’t end tried after here mangroves break others link keep many your! Conditioners best price levitra 20 mg To it they http://www.chysc.org/zja/cheap-cialis-pills-online.html more Will condition european pharmacy when try of natural – viagra gold over results 65 webmd pharmacy it looking product warmer viagra price my the good http://tecletes.org/zyf/newhealthyman as nearly pleasantly Upgrade buy tretinoin cream later, use just.

nel giardino del Caffè al teatro ,via Verdi 28, (davanti al Metastasio) alle ore 21,15 per partecipare ad un affascinante incontro con la scrittrice Erminia Dell’Oro, promosso dall’Associazione Shaleku in collaborazione con la libreria “Il Gufo“.

Erminia Dell’Oro è nata ad Asmara, la capitale dell’Eritrea, dove suo nonno paterno si stabilì nel 1896.
Si è trasferita a Milano, ma ha sempre mantenuto stretti contatti con il popolo eritreo, scrivendo numerosi reportage, anche come inviata durante la guerra Eritrea – Etiopia.
Ha scritto libri per adulti, ragazzi e bambini, alcuni legati alle tematiche del colonialismo italiano, della Shoà, delle guerre e delle recenti e drammatiche immigrazioni. Prosegui la lettura 'Un tuffo in Eritrea grazie ad Erminia Dell’Oro – Lunedì 6 giugno'»

Gruppo Missionario Shaleku - via di Gherardo, 16 Prato

per eventuali donazioni: BANCA POPOLARE ETICA - Filiale di Firenze -EU IBAN: IT45 G050 1802 8000 0000 0120 997